mercoledì 17 dicembre 2008

IN VINO VELLEITAS

Sull' ultimo numero di NovaMuzique ho scritto un articolo sui Negramaro. Lo linko qui, anche perché le reazioni a tale articolo sono state alquanto contraddittorie. Per contradditorie intendo una persona che mi ha detto: "E' meraviglioso, illuminante, spacca il culo", una che mi ha detto: "E' superficiale e pretestuoso" e un' altra che mi ha detto "E' orrendo e tu non sei che lo stupido frutto acefalo dei lombi di Satana" (credo abbia detto così, non ne sono sicuro perché ruggiva e sbavava).
Quindi lo linko in modo da ricevere gli stessi commenti, per poi decidere se sentirmi un genio incompreso, un coglione, o -al limite- uno qualsiasi.

11 commenti:

artemisio ha detto...

Non entro nel merito di un ipotetico alterco tra fighette bagnate, ma il tuo pezzo, discinto di qualsivoglia barlume di pietà, è quanto di più apoditticamente geniale e squisitamente stronzo abbia letto nell'ultima ora e mezza.

Anonimo ha detto...

E' tremendo avere 40 anni: ti monta un'incazzatura dopo che hai sentito come canta qualche stronzo, allora ti siedi per scrivere un perfido pamflè, e dopo cento battute che succede? Che l'incazzatura sfuma, e con un "mmMMmmh" tipo Bud Spencer quando gli fai girare i coglioni (solo nei film di E.B.Clucher, però), pensi ad altro e chiudi TextEdit.
Che dire? Grazie per non avere ancora 40 anni!
Comunque credo di aver visto la luce: lo sai come canta il cantante dei Negramaro (ma uguale-uguale-uguale)?

COME MANGO!!!


lo zio Giorgio

Anonimo ha detto...

a me è piaciuto e sono pure d'accordo con i punti.
Per essere garbata sino in fondo le direi di pensare di essere uno qualunque che ha scritto un bel pezzo e che per quel bel pezzo qualcuno le darà dello stronzo/bruttocattivo/coglione/lodiràasuamammacheleilehafattolabua e simili.
Cpt

Woland ha detto...

Bene, è andata per Mango. Non fosse che in effetti Mango vestito come Giuliano Sangiorgi forse riuscirebbe a superare in schifo perfino i funerali di Pinochet.
Il pezzo è in effetti un pezzo controverso, si presta a plurime critiche. A me piaceva per questo. Vediamo il prossimo. Per quanto riguarda i Negramaro, la messa è finita e me ne vado in pace.

Anonimo ha detto...

Si presta a plurime critiche?
Io so solo che come ho appena detto avevo tempo fa EFFETTIVAMENTE iniziato un post sui Necramaro, ma poi ho preferito andare a bermi una cosina fuori.
L'ho trovato, posso metterlo qui?

Lo zio (Giorgio)


Ma chi sono i fans dei Negramaro?
E' una cosa che mi ossessiona...
E scusate se ho del tempo da perdere, ma non riesco a identificare il tipico utente di questo abominevole gruppetto:

volendo cimentarmi goffamente in un' analisi di mercato da bar (come se esistessero delle analisi di mercato NON da bar), posso riuscire a figurarmi vagamente in quali squallide realtà ambientali possano esser cresciuti i fan del miticoliga, o gli abissi di ignoranza che portano ad apprezzare Ramazzotti, o le livide domeniche pomeriggio suburbane in cui hanno gettato gli anni formativi coloro che hanno poi sviluppato una propensione per la musica di Laura Pausini...
Oppure i turpi malintesi di chi apprezza realtà musicali meno banalmente popolari ma non meno orrende come gli Afterhours...

Ma i Negramaro no, non capisco...
Non capisco.

Il sound professionalmente confezionato da Corrado Rustici mi fa pensare a un progetto ad ampio respiro internazionale (target Anastacia/Giusy ferreri), ma i testi mi sembrano il lamento di un meccanico del Salento che piange disperato la rottura di un carburatore del 19(target Paolo Meneguzzi).
La voce, aaaarrghhh la voce mi ricorderebbe tragicamente quella di Mango, se non fosse che Mango almeno non fa un uso reiterato di quel detestabile passaggio in falsetto in stile yodel inaugurato ahimè anni orsono da quella troja della cantante dei Cranberries (si può usare la parola Cranberries su un post o è oscena? Comunque che le venga un canchero).
Il cantante con quei bodyni attillati sembra un nano da giardino travestito da The Punisher (target DJ Farfarella), ma
non voglio abbassare il tenore della cosa a stupide questioni di look.

Insomma, non riesco a capire chi è che ascolta i Negramaro, e le sue caratteristiche.
A parte che deve essere sicuramente una persona di merda.

Woland ha detto...

Non c' è che dire. Lucido, sintetico e prezioso. Non fosse che su una rivista vera e propria, con una redazuone, in cui le cazzate dell' autore possono costare caro al caporedattore, non si possono augurare cancri. In compenso, si può demolire qualcuno ancora di più di così. Ma il tutto deve essere circostanziato. Comunque sui Negramaro, abbiamo solo fottuta ragione.

Woland ha detto...

Ah, e per le plurime critiche, intendevo che si presta a critiche "formali", perché sulla MUSICA in sé (che secondo me ovviamente non c'è) non c' è una documentazione approfondita. Ma sinceramente, me ne sbatto il cazzo.

Anonimo ha detto...

del tuo articolo mi piace moltissimo che parla dei negramaro.

by bodale's che è finalmente un negozio.

cmq la minchiata della poesia in musica, oramai è un clichè facile facile, proprio perchè clichè privo di senso come lo è biasimare i gabbiani.probabilmente non ha più senso nemmeno poesia, probabilmente è colpa dei gabbiani, così disponibili a così troppo tramonti

Woland ha detto...

Quale onore! Bodale ha finalmente vociato! E con quale profondità. Apriti un blog, perdio, così almeno non riingrassi di nuovo e ti sfoghi un po'. E lasci un po' perdere quella merda acomunicazionale di facebook.

Anonimo ha detto...

il 31 mattina a lavoro, avevo abbozzato un disegnino-biglietto d'auguri, non l'avevo finito ma l'ho mandato cmq agli altri protagonisti dimodoché ne sorridessero. ne hanno sorriso. la mail tua che avevo mi dice: "no, non ne posso ricevere di posta" ( mail sbrigativa e inusitatamente colloquiale). quindi ora non dirmi che la tua mail me la posso recuperare da sto blog perchè non ne ho voglia e poi non ne sarei in grado. quindi non dirmelo. quindi hai una mail? quindi me lo fai sapere? bho cmq l'importante è che bodale sia un negozio, ciao da me, che sono io tvbum (tivoli val bene una messa)

Anonimo ha detto...

ho perso l'uso delle virgole.
bodale