domenica 13 settembre 2009

IL MIGLIOR ESSERE PLURICELLULARE DAL BIG BANG A OGGI

Un post così, pour parler, niente di che.

In genere non scrivo molti post su di Lui. In genere tento di non interessarmi nemmeno a quello che dice Lui. Certo, ogni tanto mi lascio sfuggire un' occhiata alle dichiarazioni che fa Lui. E certo ancora, alcune scavano un solco profondo nella mia anima, tipo appunto queste.

Non che avessi mai pensato che fosse umile. Però, sai. Qui si va verso un territorio nuovo.

Come notano politologi, analisti, filosofi e smunti precari di call center che invece di drogarsi sfogliano nervosamente Max Weber, la politica è morta, gettando i semi di una nuova disciplina che è la narrazione della politica. Scomparsi i criteri amministrativi, o delegati a centri studi e iniziative individuali, la politica italiana va sempre di più nel campo letterario, scegliendo un genere (per alcuni un sotto-genere) che, dopo un decennio di stasi, si riaffaccia sul mercato.

La Sci-Fi.

Riletta alla luce delle avanguardie futuriste, di Palazzeschi e di alcuni demoni che circolano indisturbati nella testa di Fabrizio Cicchitto gridando fortissimi slogan in cinese.

Non starò qui a elencare i criteri per cui questa dichiarazione, fatta da un mitomane sessuomane molto probabilmente corruttore evasore colluso con elementi della criminalità organizzata per vie dirette o trasverse certamente psicolabile con sindromi da Napoleone in andropausa, incrini il sequitur e il piano di veridicità degli eventi. Ma ora siamo quasi annoiati, dopo un primo stupore. Le dichiarazioni si susseguono.

Facciamo così. Vi pubblico un estratto dal futuro.

"Io, il migliore dei migliori, in questa giornata epocale in cui ho deciso di abolire il lavoro in favore di un economia basata sulle macchinette digitali che simulano le scommesse sulle corse dei cani, ho deciso di regalare a tutti gli italiani un nuovo libro, la mia biografia premier's cut. In questo meraviglioso oggetto rilegato in fatturazioni in nero, spiego come mai dalla mia nascita in una grotta, allattato solo da una capra per sfuggire a mio padre Crono, io sia riuscito a vincere l' agogé e bloccare Serse alle Termopili. Troverete tutta la verità. Come sono riuscito a sintetizzare la penicillina dalle muffe, come ho creato le mie aziende -McDonald's, Woolmark, Ibm e Intel- per poi regalarle per pietà a un gruppo di ragazzini spiantati di una colonia inglese da me scoperta e conquistata per volere del Re di Spagna, ruolo che al tempo ricoprivo io stesso (ad interim). Quanti ricordi. Mi ricordo anche di quando mi sono commissionato da solo la Torre Eiffel e da solo l' ho costruita. Voi non lo sapete, ma in più occasioni ho anche salvato la terra da un Super Flare del sole abbassando l' attività delle macchie solari promettendo loro un' aliquota agevolata sulle emissioni. Giubilate! Perché oggi è il giorno delle vacche grasse, il giorno in cui muoiono i comunisti, vengono derattizzate tre miliardi di cantine in tutta Siena, i debiti degli strozzini vengono rimessi ai loro strozzinatori, l' apocalisse diventa un film con Flavio Insinna e Noemi Letizia (che per inciso non solo non mi sono trombato, ma che ha dato alla luce mio figlio per partenogenesi esterna aggregando del fosforo e del carbonio in un becker), l' economia italiana registra il suo record superando del doppio il pil mondiale come i miei tecnici hanno calcolato usando i dati che hanno trovato nei baci perugina, il comparto industriale si avvia a produrre animatroni in grado di sostituire i chirurghi qualora anche i chirurghi fossero tetraplegici! E sappiate che io non solo vi voglio bene, non solo il mio colore preferito è la menta, non solo mio padre mi contagiò le sette verità teologali, non solo mia madre si scopa il cielo, non solo sono il più meraviglioso creaturo onnisciento del sistema galattico, non solo ridò la vita col sorriso, non solo dò la morte col mio viso, non solo il Po scende dal Monviso (una mia idea per semplificare l' apprendimento alle elementari), non solo presto avrete tutti una coperta gratis e una tazzina di caffé, non solo mi commuovo se penso all' Africa e a tutti i poveri filippini che ci muoiono di fame, non solo non sono pazzo, ma vi amo, vi proteggo, vi stimo, vi accarezzo, vi faccio il sesso, vi faccio tanto sesso a tutti, vi scopo, voi e i vostri bambini, maledetti bastardi succhiasangue, vi distruggo tutti trasformandomi in una nuvola di pulviscolo, vi faccio internare, vi brucio come magistrati, vi amo alla follia".

Vi sembrerebbe strano? A me no. Ma penso che almeno comprerei la sceneggiatura.

Appendix: Nastja, nei commenti, adombra analogie con la celebre arringa sofoclea recitata da Rutger Hauer nel finale di Blade Runner.
Nastja si rende quindi colpevole di un nuovo rigiramento del coltello nella piega visto che, vorrà avere la compiacenza di ricordarsene, i Nexus6 campavano pochi anni e poi si spegnevano. Questo qui -invece- ci sta diventando ora, un Nexus6. Chissà che non si sia già fatto clonare.

6 commenti:

nastja ha detto...

Lo sai che c'è un film di Ridley Scott del 1982 in cui un tizio biondo platino mentre sta per salvare il suo nemico giurato si spara questo tuo monologo prima di crepare, vero ?

Time to die.

Woland ha detto...

Si, lo so, ma su Tannhauser non hanno presidenti del ocnsiglio che legiferano.

regulus21 ha detto...

"Non son degno".

Anonimo ha detto...

Cosa ne sai di quel che fanno su Tannhauser? Le cose che noi umani non possiamo immaginare, non possiamo immaginarle, come dire. Salvo dopo averle viste, ok...

Comunque, Cherry insegna che non è poi così facile imbroccare un clone che riproduca l'originale, talchè qualche speranza la si può coltivare.

Danilo

nastja ha detto...

commento all'appendix:
in realtà sono consapevole che già solo il fatto di aver paragonato il tappo col riporto a quel gran gnocco di Roy Batty Hauer mi scaraventa nel girone degli eretici insieme al buon vecchio Farinata.
Mi punisco e procedo all'autocombustione tramite sigaretta.

emma ha detto...

vi amo anch'io ma per altri motivi.

cameron ha appena finito la sua fatica ciclopica, avatar, di cui dicono cose inenarrabili (che perdero` volentieri), mostragli questa storia che ci fa un bel kolossal.
(altro che ridley scott)