giovedì 5 giugno 2008

FULGENTIA LIMINA #2

Ecco altre nuove intuizioni riguardanti le vaste potenzialità cinematografiche di questa vecchia ma sempre piacente multinazionale (C.C. s.p.a.)

CHE GUEPAPA

In un vaticano dal buffo accento spagnolo il Papa rovescia una dittatura, per poi scoprire con disappunto che era la sua. Raccoglie tutto con una paletta e uno scopino. Tra l’ imbrazzo del concilio, riprende il potere e si schiarisce la gola più volte.


IL SECONDO TRAGICO PAPA

In un vaticano vagamente social-democratico ma comunque affetto da mixomatosi, il Papa si ritrova nudo. Si veste. Niente da fare: per quanto si vesta, il Papa rimane nudo. Chiama degli esperti da Ginevra, che gli diagnosticano una forma di follia schizo-paranoide di quindicesimo livello, curabile solo con una deflagrazione coatta del cervello. Il Papa è visibilmente preoccupato. Riprova a vestirsi. Niente.


IL TERZO TRAGICO PAPA

In un vaticano sonnacchione e barzotto, il Papa scappa in sudafrica per non farsi deflagrare il cervello col c-4, ma inciampa in un paradosso e, mentre muore, si accorge di non essersi fatto nulla.

4 commenti:

Anonimo ha detto...

creeeeeeeetno cerca i film!!!!

Woland ha detto...

Non colgo la sottile allusione. Mi confondi forse con qualcun altro.

AntonioBruno ha detto...

ti avrà scambiato per il papa...

Woland ha detto...

probabile. Siamo molto simili. Anch'io quando bevo mi metto un cappello strano.